L’anice e il suo curioso utilizzo

L’aneto è ampiamente usato non solo nelle aziende farmaceutiche, ma anche in pasticceria e in liquoreria, in cui viene impiegato per la produzione di bevande alcoliche tra cui l’Anisetta, l’Arak israelian, il Rakia, tipico delle zone dei Balcani e l’Ouzo greco.

È anche uno degli ingredienti con cui vengono preparati il Pastis, la Sambuca e il Mistrà.

Mediante la distillazione dei frutti secchi dell’aneto, si ricava un olio essenziale, di colore giallo paglierino, conosciuto ed impiegato soprattutto in Medio Oriente per via delle sue proprietà fitoterapiche.

Inoltre, gli estratti di anice vengono usati in campo cosmetico per aromatizzare deodoranti, dentifrici e collutori.

Potrebbero interessarti anche...

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi